side-area-logo

Preammortamento finanziario - FINANCIAL RESEARCHES

Preammortamento finanziario

Sei alla ricerca di un prestito finanziario per la tua attività ?

Vorresti fare la scelta giusta, ma non hai paura di sbagliare ?

Allora ti trovi proprio nel posto giusto. Oggi parleremo di un argomento delicato in materia finanziaria: il prestito con preammortamento. Se questo nome ti fa storcere il naso, non temere! Leggi l’articolo fino in fondo, e ti spiegheremo noi in modo chiaro di cosa si tratta, come si calcola con alcuni semplici esempi, e sarai in grado di decidere da solo, se fa al caso tuo.

Il preammortamento, definizione

Prima di farti vedere come si calcola, e soprattutto di valutare se chiedere il prestito con preammortamento è conveniente alla tua impresa, iniziamo col definire cosa sia esattamente il preammortamento. Si tratta infatti del periodo che intercorre fra l’erogazione di un prestito bancario e l’inizio del periodo di ammortamento. Non lasciarti ingannare dalle definizioni sbagliate che potresti trovare online, come quella che lo associa al periodo fra l’erogazione del prestito e il pagamento della prima rata. Questo è un grave errore, e ora vedremo il perché. il preammortamento è un servizio costoso, perciò va fatta un’approfondita analisi della situazione per verificarne i benefici. È dunque necessario farsi spiegare bene i relativi costi e poi soppesarli con gli eventuali benefici.

Le diverse tipologie di preammortamento

In matematica finanziaria, vengono definite ude tipologie distinte di ammortamento:

Tecnico, e
Finanziario

Preammortamento tecnico

Il preammortamento tecnico è una pratica volta a sincronizzare le scadenze di pagamento di un prestito con un giorno fisso, spesso la fine del mese, per l’intera durata del piano di ammortamento. Questo significa che, ad esempio, se un prestito viene concesso il 15 giugno, la prima rata sarà dovuta il 29 o il 30 luglio, con l’inizio del periodo di ammortamento l’1 luglio. Durante il periodo di preammortamento, che va dal giorno dell’erogazione del prestito al giorno precedente alla prima rata, il cliente paga gli interessi. È importante notare che alcuni siti web possono erroneamente estendere questo periodo fino al pagamento effettivo della prima rata, il che comporterebbe il doppio pagamento degli interessi. Tuttavia, il preammortamento tecnico è una prassi standard per allineare le scadenze di pagamento e viene implementato per garantire coerenza nel piano di rimborso del prestito.

Preammortamento finanziario

Il preammortamento-finanziario rappresenta una pratica diversa, concessa dalle banche per consentire ai clienti di avere rate iniziali più basse o addirittura nulle prima dell’avvio del piano di ammortamento. Durante questo periodo, il cliente paga solo gli interessi, senza restituire il capitale, il che offre un respiro finanziario iniziale. Tuttavia, questa agevolazione ha un costo, poiché il cliente paga gli interessi su questo periodo aggiuntivo, e se il piano di ammortamento è impostato al lordo del preammortamento, le rate potrebbero essere più elevate rispetto a un normale piano di ammortamento. Un esempio numerico chiarirà ulteriormente questo concetto, ma prima è importante comprendere come si calcolano gli interessi in questa situazione.

Come si calcola il preammortamento

Il calcolo del preammortamento è molto semplice perché si tratta di, appunto,
interesse semplice: basterà moltiplicare il capitale in vestito per il tasso d’interesse del preammortamento,e a sua volta per il rapporto tra i giorni di preammortamento e i giorni dell’anno solare (365).
Per schiarirti le idee su come calcolarlo, vediamo insieme qualche semplice esempio di ammortamento tecnico e finanziario.

Esempio di preammortamento tecnico

Supponiamo di chiedere un prestito a una banca per 100.000 €, con un interesse del
5% e con erogazione dello stesso il 20 giugno e pagamento della prima rata il 29
luglio. Per calcolare il preammortamento tecnico non abbiamo bisogno d’altro. Infatti, 100.000 x 0.05 x (10/365) = 137.5 eur, come vedete, il solo fatto di pagare la prima rata 40 giorni dopo l’erogazione del prestito, ha un costo aggiuntivo di quasi 140 euro. Quando pagheremo questo importo? Lo pagheremo in anticipo, verrà decurtato dai 100.000 €.

Esempio di preammortamento finanziario

Per calcolare il preammortamento-finanziario invece abbiamo bisogno di qualche
dato in più. Supponiamo sempre di chiedere 100.000 € alla banca, con un tasso di interesse del 5%, con un prestito con rata francese della durata di 5 anni e pagamenti mensili posticipati. Su questo prestito la banca ci accorda anche un pre ammortamento finanziario di 6 mesi.
Supponiamo anche, ma non è detto, che il tasso di interesse del preammortamento
sia lo stesso del prestito e cioè il 5%.
L’importo dell’interesse del preammortamento ammonterà a 100.000 x 0.05 x (180/365) = 2465 euro, ovvero quasi 2500 euro in più, da aggiungere ai circa 1887 euro mensili di rata fissa per restituire un prestito come questo.

In questo caso, i modi per pagare gli interessi del preammortamento sono 4:
Al momento dell’erogazione del prestito di 100.000 €. Detratti dalla somma iniziale come per il preammortamento tecnico.
Alla prima rata di ammortamento, quindi decorsi 6 mesi dall’erogazione del prestito, per un totale di 4.352 € (1887 € + 2465 €) da pagare. Le successive rimarrano al prezzo di 1887 €.
Distribuendo il totale dell’interesse sulle 6 rate del preammortamento, con una rata di circa 410 € posticipati.
Distribuendo il totale dell’interesse sulle 60 rate del piano di ammortamento, passando quindi da 1887 mensili a 1927 circa.

Ammortamento al netto o al lordo del preammortamento

Bisognerà poi fare attenzione a un altro criterio, ovvero la durata del preammortamento. Il tuo piano di ammortamento potrebbe risentirne in base alla durata del suo preammortamento e se verrà fatto al lordo o al netto del preammortamento stesso Riprendiamo l’esempio per capirci meglio:

Se l’ammortamento della durata di 60 mesi con un preammortamento di 6 è al netto del preammortamento, vuol dire che l’intero piano è semplicemente spostato in avanti di sei mesi. E quindi con 60 rate mensili posticipate di 1887 € più gli interessi di preammortamento calcolati come abbiamo visto prima.
Se invece il piano di ammortamento è al lordo del periodo di preammortamento vuol dire che avremo una durata di restituzione del prestito non più di 60 ma di 54 mesi, perché comprende, nei 60, anche i 6 mesi del preammortamento. La rata mensile posticipata passerà quindi da 1887 € a 2.071 €, perché il rimborso sarà spalmato in quattro anni e mezzo anziché in cinque

Preammortamento finanziario: ne vale davvero la pena?

Come avrai capito leggendo l’articolo, la risposta a questa domanda è una sola. dipende. Il preammortamento è un servizio costoso e non sempre benefico. Ci sono molteplici fattori a cui fare attenzione prima di chiedere un prestito con preammortamento, e tra questi è molto importante il tasso di interesse sul periodo di ammortamento, perche diversamente dagli esempi visti insieme, potrebbe variare, e anche di parecchio!
Speriamo che questo articolo di abbia incuriosito e ti abbia schiarito le idee su questo delicato argomento di matematica finanziaria. Se volessi saperne di più, mettiti in contatto con noi compilando il formulario qui sotto. Noi di Financial Researches siamo qui per questo, per aiutarti nel calcolo degli interessi del preammortamento, e per valutare l’effettiva utilità dello stesso per la tua impresa.


PER INFORMAZIONI SUI

BUSINESS PLAN

FISSA UN APPUNTAMENTO

business plan fissa un appuntamento

Clicca nel pulsante qui sotto per fissare un colloquio telefonico

FISSA UN APPUNTAMENTO

oppure COMPILA IL FORM PER ESSERE RICONTATTATO

    Nome (richiesto)

    Cognome (richiesto)

    Città (richiesto)

    Telefono (richiesto)