side-area-logo
Fondo agevolazioni per le PMI

Fondo agevolazioni per le PMI

Sei a capo di una PMI piemontese, e sei alla ricerca di fondi per la tua azienda? Non farti scappare questa opportunità, leggi fino in fondo questo articolo e scopri come ottenere finanziamenti per la tua impresa con il nuovo bando ‘Fondo agevolazioni per le PMI’ di FinPiemonte.

Sarà possibile presentare la domanda fino al 20 dicembre 2022.

Affidati a Financial Researches, ti guideremo in questo processo per aumentare la tua possibilità di essere scelti ed ottenere finanziamenti per lo sviluppo della tua impresa. 

Fondo agevolazioni per le PMI

Di cosa si tratta ? 

Il bando è stato realizzato da FinPiemonte per sostenere, attraverso l’erogazione di un sostegno finanziario, una sovvenzione in forma di abbuoni di interessi e una sovvenzione a fondo perduto: programmi di investimento delle Micro, Piccole e Medie imprese finalizzati ad introdurre innovazioni nel processo produttivo per trasformarlo radicalmente. Le risorse, saranno dunque destinate a promuovere lo sviluppo tecnologico dei sistemi di produzione di tali aziende, e se necessario rivoluzionarlo completamente.

Il fondo ha l’obiettivo di  sostenere la crescita delle imprese e migliorarle attraverso l’utilizzo di tecnologie più adatte e sofisticate. Il prestito agevolato, finalizzato alla copertura del 100% dei costi ammessi, funziona nel modo seguente:

– il 60% sarà a tasso zero per un tetto massimo di € 850.000, ed il restante 40% verrà coperto da fondi bancari con rimborso in 60 mesi, in rate trimestrali posticipate, e con preammortamento di 6 mesi.

Se invece si tratta di prestito con maggiorazione, la modalità sarà la seguente: 

– il 75% a tasso zero  con un tetto massimo di € 1.000.000, ed il restante 25% sarà coperto dai fondi bancari con rimborso in 72 mesi, in rate trimestrali posticipate, e con eventuale preammortamento di 12 mesi.

Infine, se la sovvenzione dovesse avvenire in forma di abbuono di interessi, il prestito prevederà la copertura di un massimo di € 50.000 per impresa. 

In caso di sovvenzione a fondo perduto:

  • micro imprese: 12% della quota pubblica di finanziamento;  
  • piccole imprese: 10% della quota pubblica di finanziamento;  
  • medie imprese: 5% della quota pubblica di finanziamento.

Fondo agevolazioni per le PMI

A chi si rivolge ? 

Le risorse del fondo saranno destinate a Micro, Piccole e Medie Imprese, con almeno due bilanci chiusi ed approvati, e con sede o unità locale operativa in Piemonte incluse. Tra queste, verranno considerate anche: 

  • le imprese neo costituite con che presentano un processo produttivo attivo, o costituite da conferimento di ramo d’azienda o i cui soci siano imprese con processi produttivi attivi e consolidati;
  • le cooperative di produzione e lavoro aventi dimensione di MPMI (a queste non verranno incluse le Cooperative Sociali);
  • i consorzi di produzione, società consortili aventi dimensione di MPMI. 

Per essere ammesse al concorso le imprese richiedenti dovranno rispettare i requisiti di affidabilità finanziaria previsti dal Bando e dalla Banca finanziatrice, ed operare con codice ATECO 2007 ammissibile al Bando (tabella riportata in calce).

Progetti e costi ammissibili 

Verranno considerati ammissibili i progetti che comprendono l’acquisizione di attivi materiali e/o immateriali che ha come scopo la diversificazione del processo di produzione di uno stabilimento, proprio attraverso l’utilizzo dei nuovi prodotti, che si andranno ad aggiungere o direttamente sostituiranno l’attuale processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente. FinPiemonte divide i progetti in due categorie differenti in base alla loro natura:

  • La linea A comprende tutti i progetti di importo minimo pari a € 50.000 – riservata alle Micro e Piccole imprese, che prevedono una durata massima pari a 12 mesi; 
  • Nella linea B, invece, rientrano tutti i progetti di importo minimo pari a € 250.000, ovvero gli investimenti sostenuti dalle Micro, Piccole e Medie imprese, con una durata massima pari a 12 mesi. 

Per quanto riguarda i costi, il bando di FinPiemonte si impegna a sostenere le spese che rientrano nelle seguenti classi di spesa: 

  • L’acquisto di impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica destinato all’uso produttivo; 
  • L’installazione e posa in opera di impianti incluse opere murarie; 
  • I servizi di consulenza e servizi equivalenti arrivando ad un massimo del 20% delle spese ammissibili; 
  • Le licenze, i brevetti, il know-how o le conoscenze tecniche strumentali al progetto di innovazione (massimo 10% importo totale ammesso). 

FinPiemonte ricorda che tutti gli investimenti dovranno essere avviati dopo la presentazione della domanda telematica, per essere considerati ammissibili. 

Presenta la domanda

Financial researches, si dedica allo sviluppo ed al successo di piccole realtà aziendali, e come core-business si prende l’impegno di seguire le PMI italiane nella fase di compilazione e di presentazione di domande a bandi e concorsi nazionali. Al fine di aumentare le possibilità di assicurarti i fondi, assieme al tuo aiuto ci occuperemo della giusta compilazione e presentazione della domanda. Non perdere altro tempo e mettiti in contatto con uno dei nostri specialisti, o compila direttamente il direttamente il formulario qui sotto per essere ricontattato. 


PER INFORMAZIONI SUI

BUSINESS PLAN

FISSA UN APPUNTAMENTO

business plan fissa un appuntamento

Clicca nel pulsante qui sotto per fissare un colloquio telefonico

FISSA UN APPUNTAMENTO

oppure COMPILA IL FORM PER ESSERE RICONTATTATO

    Nome (richiesto)

    Cognome (richiesto)

    Città (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    Recommend
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIN
    • Pinterest
    Share
    Tagged in