side-area-logo
pianificazione strategica, Analisi di bilancio

Analisi e valutazioni di bilanci aziendali

Analisi di bilancio

L’analisi di bilancio mira a comprendere la gestione economica, finanziaria e patrimoniale di un’azienda tramite lo studio del bilancio di esercizio e dei dati da questo ricavabili.

Le analisi di bilancio vengono svolte prendendo in esame l’ultimo bilancio di esercizio ed i 2 precedenti ma, nel caso delle valutazioni finanziarie strategiche, come nei business plan, si analizzano invece, in termini probabilistici, dati futuri compresi in un lasso di tempo di 3-5 anni. Ovviamente in questo caso è necessario svolgere attente analisi di mercato, di merketing e di vendita per desumere i dati necessari. A questo step segue poi una valutazione probabilistica e/o stocastica degli stessi

Per questo periodo vengono predisposti i seguenti documenti:

  • Conto economico (profitti e perdite)
  • Stato patrimoniale
  • Cash flow
  • Struttura del capitale di rischio

A questi documenti seguono:

  • Analisi per indici (Ratio analysis) che sinteticamente descrivono la situazione aziendale secondo criteri di:
    • Profittabilità
    • Liquidità
    • Efficienza
    • Solvibilità
  • e le analisi per margini, ancora molto usate in Italia

Vengono poi preparati, caso per caso, una serie di grafici per gli indici più significativi, con lo scopo di dare una descrizione veloce e facilmente interpretabile dei punti di forza e delle criticità aziendali. Di seguito alcuni esempi

  • ROTA/ROI su costo medio dell’indebitamento (ROTA = return on total assets)

Mette a confronto il ritorno medio di tutte le immobilizzazioni rispetto al costo medio percentuale degli interessi pagati sul debito

  • Acid test su Defensive interval ratio

L’acid test, o quick ratio, è il corrispettivo in rapporto del margine di tesoreria. Il defensive interval margin è il numero di giorni a disposizione dell’azienda prima di dover intaccare le attività fisse per ripagare i debiti correnti

  • Giorni di medi di incasso e pagamento (average payable and collectable)

Sono il numero di giorni, in media, che l’azienda impiega per pagare i propri fornitori e per farsi pagare dai propri clienti. Il cash flow è fortemente influenzato da questi due parametri

  • Rapporto indebitamento/capitale proprio (Debt to equity ratio) – Leverage – Interest coverage ratio

Sono tre parametri di solvibilità molto importanti. Il primo è il rapporto fra l’indebitamento complessivo ed il capitale proprio, il secondo è il moltiplicatore (quanto euro/dollari di asset vengono controllati da un euro/dollaro di capitale proprio) il terzo indica di quante volte il profitto operativo ante imposte (EBIT) è superiore all’importo annuo degli interessi sul debito.