side-area-logo
Fondo Impresa Femminile

Fondo Impresa Femminile 

Il Fondo impresa femminile è l’incentivo nazionale che assiste la nascita e il consolidamento delle imprese guidate da donne, promosso dal Ministero dello sviluppo economico. I settori a cui viene destinato un finanziamento per i programmi di investimento sono: l’industria, l’artigianato, la trasformazione dei prodotti agricoli, i servizi, il commercio ed il turismo. Il Fondo mette a disposizione delle imprese femminili, in fase di creazione o già esistenti, 200 milioni di euro, tali incentivi sono finanziati dalle risorse della Legge di bilancio 2021 e da quelle del PNRR.

Fondo Impresa Femminile – A chi si rivolge – destinatari e requisiti richiesti 

Il Fondo sostiene le imprese femminili di diverse dimensioni, già costituite ed in fase di costituzione, con sede in tutte le regioni italiane. È permesso anche alle persone fisiche di presentare la domanda di agevolazione, con l’impegno di costituire una nuova impresa femminile dopo l’eventuale ammissione al finanziamento.

Il fondo è rivolto a quattro principali tipologie di imprese femminili:

  • a cooperative o società di persone che dimostrano almeno il 60% di donne socie
  • a società di capitali con quote e componenti degli organi di amministrazione per almeno i due terzi di donne
  • ad imprese individuali di cui il titolare sia donna
  • a lavoratrici autonome aventi partita IVA

Cosa finanzia il Fondo Impresa Femminile

Gli incentivi finanziano programmi di investimento per l’avvio o lo sviluppo delle imprese femminili da realizzare in 24 mesi. Il Fondo garantisce un contributo a fondo perduto che varia in funzione della misura del progetto.

In caso di nuova impresa

Se sei una libera professionista e vuoi costituire una nuova impresa, oppure la tua impresa è già costituita da un periodo inferiore ai 12 mesi, puoi fare domanda per progetti d’investimento fino a € 250.000. Il Fondo mette a disposizione un contributo a fondo perduto che varia in funzione della dimensione del tuo progetto:

  • per i progetti fino a € 100.000, l’agevolazione copre fino all’80% delle spese (o fino al 90% per donne disoccupate) con un tetto massimo di € 50.000
  • per i progetti fino a € 250.000, l’agevolazione si fa carico del 50% delle spese, fino ad un massimo di € 125.000. 

In caso di impresa già costituita

Se la tua impresa è attiva da più di 12 mesi, puoi presentare progetti d’investimento fino a € 400.000 per finanziare nuove attività o per ampliare e sviluppare attività esistenti. In questa occasione, il Fondo garantisce un insieme di contributo a fondo perduto e finanziamento a tasso zero, che va a coprire fino all’80% delle spese ammissibili, entro un limite massimo di € 320.000.  Il prestito a tasso zero è da rimborsare in lasso di tempo che va da 1 a 8 anni, e non oltre. 

In entrambi i casi, per aziende già esistenti e quelle nuove, non sarà richiesto un valore minimo del progetto d’investimento, che dovrà essere realizzato in 24 mesi.  

Alla presentazione della domanda, è possibile inoltre richiedere, il servizio di assistenza tecnico-gestionale. Quest’ultima fornirà un servizio di tutoraggio per accompagnare le imprese nell’utilizzo delle agevolazioni e supportarle nel predisporre le richieste di erogazione delle agevolazioni, ed un voucher di 2.000 euro da utilizzare per coprire il 50% del costo sostenuto dalle imprese per l’acquisto di vari tipi di servizi di marketing del valore minimo di 4.000 euro. 

Presentare la domanda per il Fondo Impresa Femminile

Financial researches, come studio di finanza d’impresa che si occupa in particolare di piccole realtà aziendali, si prende l’impegno di fare di seguire l’impresa femminile nella fase di compilazione e di presentazione della domanda. Al fine di aumentare le possibilità di assicurarsi i fondi, ti seguiremo in questo percorso a 360 gradi, a partire dalla presentazione del piano di impresa, fino al caricamento dei documenti sul sito di Invitalia.

Da questo giovedì, 5 maggio 2022, sarà possibile iniziare il processo di stesura della domanda di finanziamento. Per le imprese già avviate, questo sarà possibile a partire da martedì 24 maggio 2022. 

Modulistica:

I documenti da allegare alla domanda sono diversi, per i vari tipi di azienda. Verranno richiesti documenti differenti per le imprese femminili da costituire, per quelle costituite da meno di 12 mesi e per quelle già esistenti da più di 12 mesi. 

Inoltre, in base alla tipologia di impresa, per accedere al bando potrebbero essere utili anche il tuo certificato di attribuzione partita IVA, l’atto costitutivo e lo statuto della tua impresa e l’attestazione di iscrizione all’ordine dei professionisti al quale la tua società fa riferimento. 


PER INFORMAZIONI SUI

BUSINESS PLAN

FISSA UN APPUNTAMENTO

business plan fissa un appuntamento

Clicca nel pulsante qui sotto per fissare un colloquio telefonico

oppure COMPILA IL FORM PER ESSERE RICONTATTATO

    Nome (richiesto)

    Cognome (richiesto)
    Città (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    Recommend
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIN
    • Pinterest
    Share
    Tagged in